A cosa serve la Fotodinamica?

E’ una metodica versatile che può essere utilizzata per il trattamento dell’acne in fase infiammatoria, ma anche per il trattamento delle cicatrici da acne, per l’invecchiamento cutaneo e infine, ma non meno importante, per il trattamento delle Cheratosi Attiniche e del campo di cancerizzazione.

Tutto ciò è possibile grazie alla luce rossa emessa da led la cui emissione opportunamente modulata è in grado di interagire con la pelle o meglio con strutture specifiche della pelle per stimolare la sintesi di collagene oppure modulare negativamente l’infiammazione o eliminare le cheratosi attiniche.

Nei primi due casi è sufficiente la modulazione della luce rossa emessa dei led mentre nel secondo caso si usa una sostanza fotosensibilizzante, l’acido 5 amino-levulinico, che viene preventivamente applicato sulle aree del corpo, generalmente il viso e/o cuoio capelluto.

L’acido 5 amino-levulinico viene selettivamente assorbito dalle Cheratosi Attiniche e dopo 2-5 ore dall’applicazione la zona viene irraggiata con i led della fotodinamica.

La luce emessa interagisce elettivamente con la cute che ha assorbito la sostanza fotosensibilizzante e l’impulso luminoso emesso viene trasformato in calore che quindi in modo controllato induce un’ustione fisica della zona trattata.

Il trattamento, soprattutto nella prima fase può essere doloroso e la sintomatologia varia da soggetto a soggetto.

Alla fine del trattamento l’area si presenta arrossata e già nei giorni successivi si formano delle minute croste che guariscono senza lasciare esiti in due settimane circa.

Il numero delle sedute da seguire variano in base all’entità del problema. Ad ogni modo in caso di modulazione dei processi infiammatori o di stimolazione, per contrastare l’invecchiamento cutaneo sono necessarie più sedute nel tempo che variano da soggetto a soggetto, mentre nel caso delle Cheratosi Attiniche e del campo di cancerizzazione le sedute possono variare da una a 2-3, una volta ogni 3-4 settimane.

Infine, la fotodinamica è una metodica in grado di stimolare la sintesi di nuovo collagene ed elastina quindi aumentare il turgore e la compattezza cutanea e la seconda oltre ad avere anch’essa un’azione di stimolo a livello del derma, agisce a livello dell’epidermide per eliminare le macchie e aumentarne la levigatezza. Proprio per questo viene consigliata ed utilizzata per contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Dermatologo

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità

Prenota subito il tuo appuntamento

Sarai contattato il prima possibile per concordare un orario .